ALCOLICO.EU è PARTNER DELLA BOTTEGA
🚛 Consegniamo in tutta Italia
📞 Assistenza

FOLÈT Vino Rosso Biologico – 2010

20,00

Vino rosso bio piemontese giovane nonostante i suoi 10 anni di affinamento, fresco, dinamico e scattante tutta la potenza del frutto boschivo! Poco tannico e di grande personalità: ciliegie more e liquirizia sullo sfondo. Bere ad una temperatura di 14 gradi in un bicchiere non troppo ampio.

Il Sommelier consiglia di assaporarlo in combinazione con formaggi sardi come la ricotta di mustia e il miele biologico di cardo.

Vino selezionato dal Sommelier Davide Micheletti

Quantità

Un vino rosso bio giovane dai colli di Dogliani, il FOLÈT!

L’AZIENDA

Troviamo l’azienda agricola Le Roche sulla collina di San Luigi con la vista sui graziosi colli di Dogliani e delle Langhe. Dunque l’azienda è in Piemonte e si trova a pochi chilometri da Barolo e dalle Langhe, precisamente siamo nell’abitato di Dogliani. Il comune è famoso per il Dolcetto, una varietà d’uva tipica di alta qualità del territorio. Le Roche comprende 24 ettari di Terra di cui 7 ettari di vigna. Le viti più vecchie, sempre produttive, sono in tutto 3 ettari e hanno più di 40 anni- la premessa ideale per un vino duraturo e nutriente. La vite vecchia produce un’uva di miglior qualità e gusto perché ha una resa produttiva minore e dunque le sostanze del suolo si concentrano in pochi grappoli, equilibrando e concentrando così allo stesso tempo aromi e gusti.

L’azienda produce vino dal 1993 ed è sempre stata a coltivazione biologica ed ha sempre vinificato in modo naturale ovvero la fermentazione alcolica del vino è spontanea senza lieviti aggiunti, quest’ultimi modificano l’aroma ed il gusto del vino stesso, senza filtrazioni e chiarificazioni, con pochissima solforosa aggiunta ovvero sui 40 mg/l . ( la solforosa è un allergene ovvero i solfiti, che fanno male al corpo e alla testa)

Ogni annata è una nuova avventura ed esperienza. Ogni anno la natura dona delle uve che possiedono le basi per un vino favoloso, ma sempre diverse rispetto all’anno precedente. Ciò significa che i vini variano nel sapore di anno in anno.
Le vigne giovani vengono comunque potate lasciando poche gemme, riducendo la quantità a pianta a meno di 500g per metro quadro.

“La nostra filosofia pretende di lavorare con la natura e non contro la natura- perciò rinunciamo ai pesticidi sintetici e ci orientiamo secondo l’etica biologica e omeodinamica. I nostri vigneti sono convertiti all’impostazione sempreverde: la pacciamatura è sia il fertilizzante principale che la protezione dall’erosione e siccità. Inoltre una grande varietà di piante ed alberi da frutto fungono da nutrimento sia per noi che per gli organismi utili. In questa maniera rispettiamo l’equilibrio naturale. E la natura ci ringrazia! 25’000 bottiglie di vino vengono prodotte annualmente!”

IL VINO

Vino rosso bio piemontese giovane nonostante i suoi 10 anni di affinamento, fresco, dinamico e scattante tutta la potenza del frutto boschivo! Poco tannico e di grande personalità: ciliegie more e liquirizia sullo sfondo. Bere ad una temperatura di 14 gradi in un bicchiere non troppo ampio.

IL SOMMELIER CONSIGLIA

Il Sommelier consiglia di assaporarlo in combinazione con formaggi sardi come la ricotta di mustia e il miele biologico di cardo.

Vino selezionato dal Sommelier Davide Micheletti

X